giovedì 26 novembre 2009

Buon sangue non mente

Tra le varie prove di italiano che vi sono in quinta elementare, testi lunghi, testi brevi, sintesi e testi poetici, oggi in classe della pulcina si sono cimentati nello scrivere filastrocche. Sapevo già che queste rime buffe e svolazzanti sono una mia passione, per scrivere in modo lieve e spensierato anche qualche concetto che proprio leggero a volte non è. Oggi ho imparato che in famiglia c'è qualcun altro che la condivide con me.

La città che vorrei

Vorrei una città con più giardini
dove poter giocare con tanti bambini
vorrei una città piena di felicità
senza violenza né criminalità.
Vorrei una città dove nessuno butta le cose per terra
o faccia la guerra
vorrei una città non inquinata

e meglio trattata.
Insomma vorrei una città
piena di vita e di tranquillità.

6 commenti:

VerdeSalvia delle colline di Firenze ha detto...

Ma questa ragazza è un genio! Cos'altro aggiungere.... ha già detto tutto lei!
Complimenti complimenti complimenti!
Dani

Laura.ddd ha detto...

bellisima!

Wennycara ha detto...

Complimenti, è dolcissima :)
io da piccola amavo le rime di Gianni Rodari...
buona giornata,

wenny

Beta ha detto...

mmmm direi ... degna figlia di cotanta madre! Braverrima Pulcina... ;-D

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

brava pulcina!!! clap clap clap!

francesca ha detto...

Da scrivere all'ingresso di ogni citta` !
Francesca

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin