giovedì 19 novembre 2009

Cedo il passo

Capita di vincere un premio per aver scritto un post sui nostri giorni di neve e poi quasi dimenticarsene, sai che ti arriverà in autunno inoltrato e adesso che sta scoppiando la primavera non è certo facile tenere in mente un qualcosa che ti servirà solo quando le montagne saranno nuovamente ammantate di bianco. Così quando l’efficientissima organizzazione del concorso Dolomiti Superski lo scorso Aprile mi ha comunicato che il mio premio sarebbe arrivato a Novembre, ho archiviato mentalmente la pratica e non ci ho pensato più. In Aprile si pensa a tutto, ai fiori, a quel bikini che ti ha rapito il cuore, al gloss nuovo rosa peonia, ma all’attrezzatura da sci decisamente no. La settimana scorsa, mentre tiravo fuori dall’armadio l’attrezzatura sciistica della picci per provargliela e capire se quest’anno saremo dispensati dall’acquistarne una nuova o corriamo il rischio di portarla a sciare con i pantaloni stile acqua in casa, mi sono ricordata del mio premio e sono andata a rileggere la mia posta elettronica per vedere quando sarebbe dovuto arrivare: Novembre. Arriverà, ho pensato. Ed infatti, oggi, il pacco è arrivato, puntuale come promesso, che in quanto a precisione ed organizzazione gli altoatesini vanno lasciati stare. Una specie di regalo di Natale anticipato. E quando non te lo aspetti più un regalo fa ancora più piacere. Un bellissimo casco da sci Dainese firmato Dolomiti Superski, di uno splendido bianco perlato opaco molto glamour, che immediatamente ho provato per vedere l’effetto che facevano i ciuffi biondi che fuoriuscivano impertinenti. Favoloso. Roba da far voltare tutti gli addetti agli skilift, da fermare il traffico sulle piste da sci e far morire d’invidia anche qualche maestro. Peccato che la bionda chioma, però, non fosse la mia. Per la vecchia gallina il solito casco nero basta e avanza. Quella che farà colpo sulle piste, la modaiola del comprensorio stavolta sarà la pulcina. Direi che adesso sia arrivato il suo turno.

6 commenti:

VerdeSalvia dalle colline di Firenze ha detto...

Ovviamente, anche noi sciatori....
Ho insegnato a sciare sia al padre che alla figlia, ed ora vedi se mi aspettano, st'impuniti!
Complimenti per il premio, che soddisfazione!
Sist

PaolaFrancy ha detto...

Ohhhh sì! E' arrivato il suo turno!
Occhio ai maetsri di sci & co., che chissà come mai, sono sempre colpiti dalle chiome bionde che sfrecciano sulle piste! soprattutto sotto caschi nuovi fiammanti!

ciao! paola

p.s. complimenti grandissimi per il premio - io me lo ricordo quel post ...
p.p.s. ho letto il tuo commento sul mio post ... ma sai che io invece non ho ancora fatto NIENTE di quello che avrei potuto - e che mi hai suggerito anche tu??? Non riesco a stare ferma ... l' altro giorno mi stavo ammazzando per passare l' aspirapolvere con una stampella .. .che ci vuoi fare? ho la sindrome dell' highlander, di quella che non accetta che può farsi male ... vabbè.

LA CONIGLIA ha detto...

beh ma anche tu brillerai, come mamma della pulcina! ci scommetto!!!

LA CONIGLIA ha detto...

dimenticavo: complimentoni per il premio, quel post è davvero bello :)

Mammamsterdam ha detto...

Ma la foto di questa favola, che io non scio e mano so come è fatto un casco da sci?

Gallinavecchia ha detto...

@ Mammamsterdam - la foto del casco da sci tra le mura domestiche era un po' tristarella, così in mancanza del giusto background innevato ho messo il link della Dainese, dove puoi vedere tutta la collezione :)

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin