venerdì 2 ottobre 2009

t.v.u.k.d.b.

Lo sapevo che ci si sarebbe arrivati prima o poi, ma trovarmelo davanti è stato lo stesso una specie di choc. Lo so che è il gergo di questa gioventù degli anni duemila, che è scritto dappertutto, sui muri, sui bus, che ci fanno titoli di film e di canzoni, ma ciononostante ci son rimasta un po’ di sasso, ecco. Insomma, com’è che fino a ieri mi scriveva i bigliettini con i cuoricini e mi scriveva ti voglio tanto bene mamma e ora, di punto in bianco, è apparso un t.v.u.k.d.b.? Che poi, oltretutto, il ritrovarmi al cospetto di quella kappa mi ha fatto sgranare ancora di più gli occhi. Non bastavano le iniziali puntate, c’era pure la kappa. Così, da un giorno all’altro. E mi sento stupita, folgorata, divertita anche, un pochino, e invecchiata anche, parecchio. Insomma, torno a ripetermi, i figli crescono improvvisamente, senza preavviso, fino a ieri una timida pianticella appena spuntata dalla terra e poi, in una nottata, ti affacci al balcone e scopri un albero. Insomma, si resta di sale, ci si dispiace un po’, ma poi si sorride.

8 commenti:

wwm ha detto...

ma che poi tradotto cosa sarebbe?
ti voglio un sacco di bene?
cioè la K sta per sacco???

solidarietà con il tuo stupore.

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Un kilo di bene?
Come comprendo il tuo stupore :-)
Un abbraccio
Alex

beta ha detto...

... mmmhhh direi che K sta per Kasino ... Ti Voglio Un Kasino Di Bene ... giusto Gallina? Però che bello, cambia il linguaggio, non sono più una tenera pianticella, ma in breve tempo son diventati albero (e questo spiazza, perchè noi mamme non ce ne rendiamo conto ma gli anni passano e ....) però riescono ancora a dire TI voglio bene, non è questa la cosa più meravigliosa? Non si vergognano dei loro sentimenti .... meraviglioso, semplicemente meraviglioso, K o no! Un sorriso ed un bacio

Gallinavecchia ha detto...

@ beta - giusto, k sta proprio per kasino ;)

Carmine Volpe ha detto...

è sono ancora piccoli ti va bene, quando cominci a vedere due nomi dei quali uno che non conosci... he he he scherziamoci su

Laura ha detto...

Beh, ti dirò, in quanto a sentirsi vecchia....oggi ho subito un errore del Comune di Roma: hanno spedito la TESSERA ELETTORALE AL MIO BAMBINO!!!!!!! Ma non lo sanno che lui è il cucciolo della sua mamma?????? Come si sono permessi????
AIUTOOOOOO! :))

LA CONIGLIA ha detto...

mamma mia, passa veloce il tempo!
Sai una cosa? io, anche se da adolescente ho usato questi acronimi, ora li odio a morte.
Sono orrendi! e l'uso smodato delle k mi fa sbarellare.
Almeno uso lessico gggiovane...o sbarellare non si usa più?

Astrid ha detto...

Ai miei tempi (xD oddio, ho solo 31 anni!) si usava al massimo un T.V.T.B. o un T.A.T.
Adesso mi prendono gli scompensi quando trovo scritto lo stesso messaggio con questi termini: T VGL TNT BN... ma è un rebus? O_o
La moda portata da sms ed mms, tutto accorciato, stringato, amputato per trasmettere un lunghissimo messaggio (che solo i ragazzuoli comprendono)in pochi caratteri.
Eh, belli i tempi della cara carta da lettere tutta rose e fiocchetti u.u
Non esiste nemmeno più il sentimentalismo in questi acronimi, salvo rarissime eccezioni, come il simpatico messaggio che una figlia può inviare alla madre per tenerla al passo coi tempi... forse? ;)

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin