sabato 3 novembre 2007

Un abbraccio in tasca

Non preoccuparti tesoro mio, l’abbraccio ce l’ho qui in tasca con me, anzi ne ho diecimila. Non faccio altro che accumulare cambiali di abbracci stritolanti e di nasin-naselli in questi giorni. Le metto tutte da parte, al sicuro nella mia cassaforte a forma di cuore e poi, stai pur certa, verrò ad incassarle tutte, una dopo l’altra. Esigerò tutti gli abbracci, i baci sul naso, i pizzichi e i buffetti che non ti posso dare. Ché dai figli ci si deve aspettare di tutto, anche che a scuola durante i giochi, i salti e le risate decidano di avere un incontro ravvicinato col marciapiede in cemento. Pianto, sangue, ghiaccio che arriva in ritardo. Il mio cellulare che squilla mentre sto uscendo dall’ufficio pensando a quando verrò a prenderti per portarti alla festa di Halloween alla quale tieni tanto non sapendo ancora che i piani della serata saranno radicalmente diversi. Signora, la bambina è caduta. Gli scalini due a due, il cuore in gola che batte come un pazzo tenendo compagnia alle lacrime che ricaccio giù dicendomi che sarà solo un bernoccolo. E invece no. Pronto soccorso, tu che sanguinante e gonfia come un pallone da rugby mi dici mamma ma alla festa ci andiamo lo stesso vero? Radiografia, forse anche una TAC. Mi guardi impaurita, non ti preoccupare sono solo delle fotografie un po’ diverse dal solito, se vuoi puoi metterti anche in posa. Il mio cuore galoppa come un forsennato, ma dove vuole arrivare mi chiedo. Frattura delle ossa nasali e un sacco di altre parole in medichese che significano cartilagini danneggiate, sangue in giro un po’ dappertutto e un visino che si trasforma sotto i miei occhi in quello di Rocky Balboa. Ghiaccio, signora, tanto ghiaccio, anche di notte. E antibiotici per l’emorragia, tachipirina per il dolore, eparina per l’ematoma, cortisone per il gonfiore. E i baci che ti do lo stesso, più lievi ma ti ricopro di baci. Non ti preoccupare dai che passerà. La frattura è da rivalutare signora, forse sarà necessario intervenire, vediamo tra qualche giorno. E così ci siamo ritrovate una maschera da Halloween a gratis, roba da fare invidia ai migliori truccatori hollywoodiani, che però durerà un po’ di più della vigilia di Ognissanti. Un bel po’ di più. Mamma sarò per sempre così? No amore, certo che no, ci vuole tanta pazienza. Ma tu sei una guerriera e ai compagni di classe che ti chiamano per sapere come stai rispondi da sotto la mascherina di ghiaccio io bene e tu? E il mio cuore frulla come un passero in gabbia ma tiene botta, fino ad ora. Perché mi accorgo invece che quel groppo in gola che ho ricacciato giù diverse volte adesso non ne vuole più sapere di starsene lì a far due chiacchiere con le tonsille e vuole uscire. Ma sì, facciamolo uscire un po’, col suo seguito di singhiozzi e lacrime e soffiate di naso. Un po’ d’aria non potrà fargli altro che bene.

13 commenti:

A-lbumina ha detto...

Un abbraccio ad entrambe. :-)

patrizia ha detto...

ma povera piccola...mi dispiace molto...un abbraccio

Anonimo ha detto...

Mi dispiace tantissimo. Hai una pulcina coraggiosa ma il magone è giustificatissimo ed è più che giusto sfogarlo.
Un bacione grande grande.
Rossella

LA CONIGLIA ha detto...

Un bacino lievissimo su quel nasino che tornerà splendido e un abbraccio infinito a te...

Anonimo ha detto...

un abbraccio anche da parte mia,povera piccina,ci sono già passata per quella strada,mi sono fratturata il naso a undici anni,so quanto fa male,dentro e fuori,ma passa.


Un bacio,Valeria

ruben ha detto...

Non dirmi che quella bellezza dovrà andare sotto i ferri... Mi raccomando che non tocchino una virgola!
Una bacione a te e alla stupenda biondina!

PS. mi faccio viva presto... ho una brutta settimana di lavoro.

Annachiara ha detto...

Ommammamia, gallina bella, chissà che pena hai avuto!
Un abbraccio forte a te e alla piccoletta!

la simo ha detto...

ohi ohi...da noi è successa più o meno la stessa cosa l'ultimo giorno di asilo. per me è stato davvero terribile e ho pianto come non facevo da tempo. passato lo spavento il resto piano piano si risolve. non ti preoccupare.
un bacio
simona

giuliana ha detto...

auguri gallina e auguri grandi grandi alla pulcinotta...

Gallinavecchia ha detto...

Grazie mille, grazie di cuore davvero per tutti i sorrisi che ci avete inviato.

diamanterosa ha detto...

Leggo sola ora. E adesso, come sta?

thecatisonthetable ha detto...

Arrivo tardi anch'io, e ho già letto che la situazione sta migliorando... In bocca al lupo!

billo ha detto...

....non ho potuto non sentire un groppo in gola leggendo questo tuo post.....
spero sia tutto ok, ora.
ciao
billo

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin