lunedì 2 febbraio 2009

Con i piedi per terra

Qualche tempo fa ho partecipato al candy indetto dalla Magagiò, un po' per la curiosità di concorrere a questo tipo di sorteggio dal nome dolce come lo zucchero, ma soprattutto perché il premio in palio mi ispirava davvero: il libro scritto dalla Maga in persona, quale occasione migliore per conoscere un altro lato di una blogger che già apprezzo moltissimo. Naturalmente non credevo di essere estratta e mi ero già prefissa di andare a cercare il suo racconto il libreria, così che sorpresa quando ho ricevuto il suo messaggio che mi informava di essere tra i fortunati! Dopo pochi giorni ecco che il suo bel libretto adornava il mio comò e a quel punto non potevo certo farlo aspettare. Così è stato spodestato per alcuni giorni il libro di turno, dando precedenza assoluta a Con i piedi per terra, che ieri sera ho finito di leggere. Che dirti, Giovanna, a parte ancora grazie per il bel regalo che mi hai fatto? Che sei davvero brava, che il tuo racconto l'ho letto con piacere, che mi ha fatta riflettere, che in alcuni tratti mi ci sono rispecchiata e che, soprattutto, mi ha fatto apprezzare la sensazione di viaggio, di partenza e di ritorno, che spesso dobbiamo compiere, anche solo dentro di noi, per arrivare a qualcosa di importante. Grazie di cuore.

2 commenti:

lamagagiò ha detto...

Il tuo "ovetto" lo porto con me e lo tengo stretto stretto. Grazie e, spero non te ne sia sentita obbligata!

Moky ha detto...

Allora lo consigli, vero?? :)
Me lo faro' mandare dai miei: la mia "collezione" di libri italiani ormai l'ho imparata a memoria!!

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin