giovedì 29 gennaio 2009

La mosca bianca

Io non sono nessuno per dirlo, probabilmente mi sbaglio, ma secondo me questo Facebook di cui tanto si parla è solo una bolla di sapone: affascinante, leggiadra, iridescente ed ineluttabilmente destinata a dissolversi. Mi chiedo se sono io la mosca bianca che non riesce a percepirne il valore o se è la marea impressionante di persone che si è buttata a capofitto in questa cosa ad averlo fatto tanto per fare, per moda o per semplice noia, senza chiedersi realmente se valesse davvero la pena. Del resto, controindicazioni non ve ne sono, mica è un medicinale, leggere-attentamente-le-avvertenze e blà blà blà, quindi perché negarselo. Ma quello che mi chiedo è il perché, il motivo. Gli amici sono tutti a portata di voce, di sms, di mail. Nuovi contatti, che a volte diventano anche amici, sono a portata di blog, di forum, di chat. Su questo Fb io non riesco proprio a trovarci il cosiddetto valore aggiunto, che me lo dovrebbe far preferire a qualsiasi altra cosa, come pare stia invece accadendo a quasi tutti. La mia compagna di scuola mi dice entusiasta di averci trovato qualche ex-compagno di classe: deve essersi dimenticata che ogni tre-quattro anni ci troviamo tutti per una pizza. La mia collega mi dice che ha trovato un sacco di vecchi amici del mare ed è felice perché le hanno dato l'add: la vita riserva delle vere soddisfazioni. La mia amica mi telefona per dirmi che mi ha cercata ma non mi ha trovata: come mai proprio io che sono sempre al passo con i tempi manco da Fb? Lory Del Santo che in tivù si porta appresso il giovanissimo neo fidanzato declamando le virtù del suddetto Fb visto che ha conosciuto il ragazzotto in questione proprio lì, quando lui le chiesto l'add. Quasi tutti i bloggers ne scrivono e ne cantano le lodi: da oggi ci sono anche io, potete trovarmi anche là. Per carità, i mali del mondo sono ben altri, e come diceva il buon Lorenzo il Magnifico chi vuol esser lieto, sia. Ma io continuo a chiedermi il perché. O sono ottusa o sono oltre.

11 commenti:

santin ha detto...

Il destino vuole che la lory del santo e il bel fusto stiano in questo momento registrando il programma televisivo per cui lavoro...facebook è un mondo a parte...bisogna entrarci..solo così potrai superare le sue resistenze....io ad esempio ho conosciuto il figlio di audrey hepburn....grazie per essere passata dal mio blog...
baci santin

Suysan ha detto...

Anche io ho ceduto da pochi giorni al grande FaceBook ma come te sono delusa

senza saperlo ho appena scritto un post sul tema!!!

wwm ha detto...

io non ci trovo niente di male.
sì non aggiungo niente forse.
però devo ammettere che mi aiuta molto con molti contatti, soprattutto da così lontana.

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Mosca bianca anche io allora.
Se non ci si è sentiti per 20 anni ci sarà pure un motivo. E dopo essersi scambiati quelle quattro frasette "cosa fai, hai figli, sei sposata, sei divorziata ...) e magari dopo una pizzata ci si riperderà di vista un'altra volta. Ho altri mezzi per restare in contatto con chi voglio. Ma ho anche "amiche" che dopo mesi e mesi mi scrivono una mail chiedendo allibite "ma non sei mai su fb?". Boh. Ma una telefonata no?

Ciao
Alex

Mammamsterdam ha detto...

Belle mie, se fate 18 traslcohi in parecchi paesi diversi nel giro di 20 nni, ci sono anche altri motivi logistici per cui vi perdete di vista per 20anni persone che magari avreste voluto coltivarvi.

Se uno la quotidianità con chi conosce ce l'ha, bello. Ma se non ce l'hai FB te ne offre una comunque tantolimitata, ma che affettivamente fa tanto.

Idem se hai progetti o attività di volontariato che coinvolgono tanti in paesi diversi o comunque a distanza, fai molto prima a comunicare eventi ecc. a un grosso gruppo di persone con fB.

FB è uno strumento utile né più né meno. Se ci vai solo per fare i giochetti dura poco, se la gente fai pria a vederla di persona pure, ma c'è un sacco di gente al mondo che ha vite e professioni che se avvantaggiano, fateglielo usare.

Io ero scettica il primo mese, poi ho visto che al di là del chiacchiericcio superficiale e del pettegolezzo ci uoi davvero fare un sacco di cose. Ma ci vuole tempo per scoprirlo.

Maurice ha detto...

Sai che ci sono, quindi non posso sputare nel piatto. Proprio stasera ha accettato l'amicizia uno chef che ho avuto docente 7-8 anni fa, che avevo cercato al telefonino, ma non avevo più trovato. Così per cari amici anche di 35 anni fa.
Poi, sai, ognuno ne fa l'uso che vuole: c'è l'anima solitaria, la rompiballe, il collezionista di figurine-amici,ecc. Basta usarlo con moderazione, come un medicinale.
P.S. - Mi dispiace perchè mi pare che ne stanno soffrendo i blog.

Jo Mason ha detto...

Cari Tutti, sono daccordo un pizzico con ognuno di voi. Avete ragioni valide ciascuno. Io quello che mi lascio indietro lo faccio scientemente. Quello che mi voglio tenere me lo porto. Non mi interessa rivedere i vecchi compagni di scuola, me ne frego di cosa fanno gli ex fidanzati, mi immalinconisco quando mi accorgo che i vecchi amici che non vedo da dieci anni sono irrimedibilmente invecchiati. Non guardo indietro con rimpianto. Chi ho portato con me, c'è. Vivo nel presente e quindi FB non fa per me. Gente che non conosci che ti chiede di essere suo amico e che magari non guarderai mai negli occhi. Mi ci sono iscritta perchè in redazione lo facevano tutti. Ora che ci sta anche la quarta forse futura moglie del mio ex marito, credo che sia il momento di andarsene. Mica vorrà essere amica mia anche lei....

lamagagiò ha detto...

Ci sei?
E allora...diventiamo subito "amiche"! Per me è un gioco, mi ci diverto tanto...faccio anche un pò di "vermetti" quando il mio amato compagno fa il cretino con qualche pulzella...ma so che diverte anche lui! Ma sì, lasciamoli giocare ogni tanto...
Tra un pò ci si stuferà tutti e verrà fuori qualcos'altro.
P.S.: puoi entrare da me dal blog, se ti va.

Anonimo ha detto...

D'accordissimo! Io mi sono iscritta per capire cosa fosse, ma se mi mandano messaggi, rispondo dopo tre giorni. E' noioso e assolutamente privo di riservatezza. Trovo che sia una penosa manifestazione di solitudine dilagante. E quando mi hanno detto "vedrai che troverai tutti i tuoi ex compagni di scuola" mi sono iscritta sotto falso nome!!! ;-)
baci, Ruben

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

Come ho detto già a Suy, io mi sono iscritta e cancellata nel giro di un mese e mezzo, perchè le persone con cui condivido interessi, affetto, passioni, e altro le sento in altri modi, però devo dire che sono anche d'accordo con Mammamsterdam, ci sono casi in cui uno strumento come FB può essere utile, la differenza la fa il modo in cui lo si usa.
Al solito il buon senso fa da spartiacque.

Annachiara ha detto...

beh, ma come tutte le droghe è da usare con moderazione, no? ;-)

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin