venerdì 22 maggio 2009

Peonia ice cream

Dico sempre che nessuno mi ascolta, che parlo al vento, che è un susseguirsi di te l'avevo detto, frase alquanto antipatica in effetti ma che spesso sfugge incontrollata dalle mie labbra perché corrisponde a pura verità e perché a volte sono stufa di star lì a ripetere sempre le stesse cose. E' quindi vero che quando recentemente, mentre disquisivo di posizioni di camelie e azalee per il nuovo assetto esterno, ho menzionato una peonia, buttando lì un mi piacerebbe detto a mezza voce, rivolto più a me stessa che al pubblico, in realtà fossi convinta che nessuno avrebbe realmente ascoltato, figuriamoci raccolto. Invece sono stata stupita con effetti speciali, arrivati puntuali per la festa della mamma con un delizioso biglietto tipo caccia al tesoro trovato la mattina al risveglio accanto al caffè, se in giardino guarderai tre piantine troverai, che mi ha spinta a vagare in giardino in pigiama con gli occhi ancora abbottonati. E' così che ho fatto la mia conoscenza con tre peonie dai chiusissimi bocci, ma di che colore saranno mai, e che fretta c'è, goditi la sorpresa. E io, più curiosa di una scimmia, che ogni giorno andavo a sbirciare mentre lentamente si aprivano al sole. Poi, in un attimo, che i fiori quando decidono che il momento è arrivato mica ti chiedono il permesso, mi sono trovata di fronte ad un meraviglioso tripudio di vaniglia con una minuscola variegatura centrale all'amarena. Bellissima. Praticamente un gelato, da sorbire lentamente con gli occhi mentre dopo aver annaffiato mi siedo un momento sul muretto e cerco di mettere ordine tra i pensieri e le emozioni che cominciano ad accavallarsi nella mia gola, per quel giorno che sembrava così lontano ma che adesso è già qui.

5 commenti:

Raffa ha detto...

Ussignurrr, quando lo scorso anno pulcina grande aveva iniziato il catechismo fingevo una gran sicurezza e mi dicevo "uuuuhhhh, mancano due anni"... oggi sono qui, gli occhi ancora lucidi, e tutto sembra passato in un soffio.
Come ho raccontato "chez moi", non riesco a farmene una ragione, e sono giorni che vado in giro con l'aria di una che è stata investita da un tram!
Un abbraccio
Raffa

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

Mamma che bellezza questa peonia in fiore! e che dolcezza il regalo con caccia al tesoro...
e anche la Picci si schiuderà come un fiore, come non emozionarsi!

LA CONIGLIA ha detto...

ma vedi che a volte ti ascoltano...? :)

koala ha detto...

Eh si, sono deliziose e gustose come un gelato in questo caldo.
Attendo foto del grande giorno e sensazioni. racconti, impressioni da chiudere nello scrigno dei ricordi più belli.
Bacioni

Jo Mason ha detto...

Hai visto? Lasciamoci stupire. Basta notare tutte le piccole cose che gli altri fanno per noi. E' un esercizio da fare alla sera: elencare tutte i piccoli gesti che abbiamo ricevuto. E la vita diventa a un tratto più bella! Vedrai!

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin