martedì 29 luglio 2008

L'osso della mastina

Gallina o no, ci sta che nelle mie vene scorra sangue di qualche avo tenace e mordace, di quelli che non mollano l'osso nemmeno a fargli le moine più stucchevoli o a pregarlo in turcocinese, un bel bulldog o magari un mastino. Proprio così, se mi metto in testa una cosa, essa deve matematicamente verificarsi, pena il mio accanimento totale che, spesso per sfinimento del malcapitato, sia esso cosa o persona, porta al suo cedimento e alla mia vittoria. Probabilmente sono una gran rompiballe per il mondo che mi circonda, e qui il Galletto avrebbe sicuramente da proferire ben più di un chicchirichì, ma è pur vero che chi la dura la vince e io diciamo che ci provo con tutti i mezzi. Circa un mese fa mi ero innamorata a prima vista di un lampadario rosa confetto pieno di fiori che sarebbe stato d'incanto nella nuova camera della pulcina in fase di ultimazione. Lo stesso rosa che avevo pensato per la parete rosa, praticamente un segno del destino. Mi trattengo dall'acquisto in attesa che l'imbianchino operi sulla parete, metti caso che mi faccia un tono troppo cipria o troppo sfacciato ed ecco che la magia sparirebbe come d'incanto, tanto ce ne sono più d'uno, non saranno mica tutti lì a comprare lampadari rosa in piena estate no? L'imbianchino opera, la nuance della parete è perfetta e difficilmente descrivibile, praticamente un rosa leggerissimamente lilla. Bellissima. Torno per l'acquisto e mi accorgo amaramente che invece erano tutti lì a comprare lampadari rosa in piena estate. Prodotto esaurito. Mi dispiace signora, non verrà riassortito. Superato l'attimo di smarrimento e delusione, ecco che salta fuori la mastina, che con estrema nonchalance riesce a far sbottonare la commessa sul nome dell'azienda produttrice. Olandese. Beh, mica alla fine del mondo. Con l'aiuto provvidenziale di Google risalgo velocemente al distributore italiano che contatto via mail con una letterina piena di sorrisi e smancerie. Quando dopo qualche giorno di silenzio sto già pensando di dargli una svegliatina per telefono, ecco che ti arriva la risposta, abbiamo trovato il lampadario che cerca, è già in spedizione e da domani lo troverà nel punto vendita che lei conosce. Ieri, mentre stringevo in mano l'ambito trofeo, con un sorriso che andava da un'orecchio all'altro, me ne sono convinta una volta di più. Sono sicuramente una gallina di stirpe mastina.

14 commenti:

sandra ha detto...

cara la mia gallinella! :DDD
tosta come un PUMA e dolce come un uovo di PAsquaaaaaa... ;)))
Sei un mito, mammina!
P.s. allora se mi serve un lampadario rosa chiamo te! Eehehehehehe!

koala ha detto...

Bravissima. Anche io credo nella filosofia "mai dire mai", si trova sempre una via d'uscita.
meno male che esiste Google, che rende tutto piu' accessibile!!!
Bacini
PS La pulcina e' tornata?

S.B. ha detto...

Un gallina da guardia ! :-D

Monique ha detto...

grandissima!io ti appoggio, sono come te..e mi consola conoscere un'altra esemplare mastina non-milanese, dato che il mio toscano fidanzato dice che io sono così perchè i milanesi "pretendono". Benfatto gallinella!

Anonimo ha detto...

Ben fatto! Come ti capisco: anch'io, quando voglio davvero qualcosa, mi aggancio all'obiettivo e tengo il "becco" ben saldo fino a che non ho raggiunto il mio scopo.
A proposito: stavo appunto cercando un lampadario rosa tutto fiorito ;) ... potresti dirmi in quale negozio hai acquistato la luminosa chicca? Te ne sarei infinitamente grata! Grazie e complimenti per le uova d'oro di questo blog (= i tuoi "proteici" post!). Ciao

Anonimo ha detto...

E poi vogliamo parlare di quel misto di felicità e soddisfazione tutte le volte che entrerai nella stanza della pulcina e vedrai il trofeo????
Sono queste le gioie della vita!
Sofia

Gallinavecchia ha detto...

@ Koala - la picci è tornata alla base, stanca e sporca ma felicissima dell'esperienza. Ha fatto un sacco di cose interessanti, si è divertita parecchio e, anche se può sembrar strano, è cresciuta davvero :-)

@ Anonimo - ti ringrazio dei complimenti, ma... un nome no? ;-)
La luminosa chicca la puoi trovare su silly.nl

fabdo ha detto...

Una combat-gallina! :) Brava!
Mi riconosco in questo modo di fare...quando vedo qualcosa che mi piace DEVE essere mia! :DDD
Il luminoso cadeau lo conoscevo, la mia vicina ne ha piena la casa!
Goditi la petite! :)

kusje ^.^

miciapallina ha detto...

una donna..... ops!
una gallina, un mito!

nasinasi

p.s. ma questo mastino non li morsica i mici vero?.... unamiciapallinaspaventata

alianorah ha detto...

Una raccolta di fiabe iniziava con "quando i polli ebbero i denti, e la neve cadde nera, bimbi state bene attenti, quando i polli ebbero i denti, c'era allora...c'era...c'era...". C'erano i tuoi antenati! :-)

giulia ha detto...

strepitosa!!!!!!
se ho bisogno ti chiamo ok? mi sa che hai anche un po' del segugio mia cara!!!!
Un bacione giulia

ruben ha detto...

Un gallo da combattimento direi!
;-)

thecatisonthetable ha detto...

Direi che siamo della stessa razza...

Gallina-mastino e Thecat-bulldog...

;-)

Anonimo ha detto...

Bhè, hai tutto il mio appoggio:-D Anche perchè il lampadario in questione, decisamente, meritava!...e poi ti ha letto una(io)che si è fatta spedire dagli Stati Uniti un paio di orecchie da gatto con fiocchetti viste in una fiera dopo l'ora di chiusura, e che quando le ha ricevute le ha sfoggiate per la città nonostante il carnevale fosse passato da 3 mesi! Figurati se bisogna rinunciare ad un pezzo duraturo, perfetto e desiderato di arredo!:-D

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin