giovedì 11 settembre 2008

Ricordo

Ricordo il sole settembrino che entrava dalla finestra mentre pranzavo tardi come al solito facendo svogliatamente zapping con il volume bassissimo per non svegliare la pulcina duenne che dormiva sul divano dopo una mattinata trascorsa all'asilo nido. Ricordo come improvvisamente un'immagine mi colpì e fermai sorpresa il mio saltabeccare da un canale all'altro per osservare meglio quella scena di un grattacielo in fiamme. Ricordo come in un attimo si affollarono nella mia testa parole quasi impossibili da credere, edizione straordinaria, New York, un aereo caduto su un grattacielo, squadre di soccorso, sono le Twin Towers, persone intrappolate ai piani alti, guardavo e capivo, guardavo e non capivo. Ricordo quando accadde la stessa terribile cosa all'altra torre, non è un caso, è terrorismo, ascoltavo e la paura si faceva largo dentro di me, vedevo mia figlia addormentata e pensavo che stesse per scoppiare la terza guerra mondiale. Ricordo il fumo, piccole disperate figure che si lanciavano nel vuoto, aeroporti chiusi e pensavo alla persona con la quale avevo lavorato fino al giorno prima, incinta di sette mesi, che si trovava in volo verso Boston proprio in quel momento. Ricordo il suono del telefono, stai guardando anche tu, non è possibile, ma che succede, non ci credo. Ricordo i crolli, la polvere infinita, l'orrore di essere spettatore in diretta di una simile catastrofe e continuare a guardare ammutolita e devastata. Ricordo tutto, di quel maledetto undici Settembre di sette anni fa e dei giorni che sono seguiti. Ricordo e spero di ricordare per sempre.

6 commenti:

lisa2007 ha detto...

Noi non dimenticheremo mai l'orrore di quel giorno.

Monique ha detto...

Anche io mi ricordo benissimo di quel giorno, eppure era una giornata assolutamente uguale a mille altre, preparavo un esame..
Ricordiamo sempre questra tragedia e poi, io per prima, non penso mai a tutte le altre stragi nel mondo, forse perchè là ci sono stata..e passando in autobus mi sono girata e ho visto un vuoto enorme, mi è venuta la pelle d'oca e mi sono chiesta come sia potuto succedere..

S.B. ha detto...

Certo che lo ricorderemo... io lavoravo in una compagnia aerea.. ci chiamarono da British Airways...

Raffa ha detto...

Il tuo ricordo è così simile al mio da fare impressione! La mia di pulcina quasi duenne dormiva sì sul divano, ma in braccio a me dopo gli abbracci coccolosi post-rientro-dal-lavoro.
Ricordo lo zapping, da un canale all'altro, e lo stupore di vedere un "messaggio a reti unificate"... ricordo il mio primo pensiero: "che incidente pazzesco, come sarà accaduto?" e poi il gelo della paura mentre vedevo il secondo aereo schiantarsi.
Anche io ho pensato che sarebbe scoppiata la terza guerra mondiale, poi il telefono ha iniziato a squillare, mentre le lacrime scendevano giù.
Raffa

giulia ha detto...

La cosa che mi ha più impressionata (anche se era tutta una situazione troppo impressionante) era vedere quelle persone che di lanciavano nel vuoto... Lanciarsi nel vuoto... da un grattacielo... Non riesco ad immaginare cosa gli passava nella mente, quali sensazioni orribili hanno provato. E' stata una tragedia immensa che ha segnato profondamente la vita di tutti noi...

Moky ha detto...

Grazie Gallina.

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin