giovedì 17 dicembre 2009

Benvenuto

Appena ti ho visto ho sorriso. Benvenuto, ho sussurrato. Ti ho accarezzato piano, intirizzito tu, intirizzita io, ma nonostante il gelo che ci circondava ho avvertito lo stesso un calore quando ti ho toccato. Un amore immediato. Un nuovo arrivo in famiglia va sempre festeggiato, declamato al mondo intero. Avrei voluto addirittura attaccare il fiocco sul portone, perché no, verde magari. Un tripudio di nastri, fiocchi e tulle in tutte le tonalità del verde, dal verde bottiglia al verde pisello al verde prato. Sai che follia, i condomini avrebbero pensato che siamo definitivamente usciti di senno. O che magari siamo diventati improvvisamente leghisti. Così, onde salvaguardare la decenza e le ideologie, mi sono limitata ad abbracciarti e a darti il benvenuto nel nostro giardino, in quella stessa aiuola di sassi di fiume e cotto toscano dove fino a poco tempo fa ha abitato il tuo predecessore. Ti troverai bene. Farai amicizia con Robi e la sua compagna Wanda, la coppia di merli che ogni anno torna qui a fare il nido, basterà che i tuoi rami si riempiano di foglie e vedrai come saranno felici di abitarti. Dovrai stare attento a Bumbo, il gatto dei vicini che, ci scommetto quello che vuoi, appena avrà adocchiato la novità vorrà provare subito a scalarti. Poi c'è il pettirosso, quello sì che ha un bel caratterino, vedrai, ma saprà rivelarsi anche un grande amico. La picci ti terrà d'occhio per scorgere le prime minuscole gemme dopo che il freddo sarà passato e riderà felice alla prima bianca nevicata dei tuoi petali. E appena sarai pronto a donarci qualche albicocca, sentirai che profumino uscirà dalla mia cucina. Sarai felice con noi, te lo prometto.

9 commenti:

Acquolina ha detto...

Ciao! allora hai il pollice verde! questo entusiasmo è contagioso, forse è dovuto al pensiero delle golose marmellate future?
Francesca

Silvia ha detto...

Allora benvenuto anche da parte mia !!!!! Aspettiamo le marmellate !!!!1

VerdeSalvia delle colline di Firenze ha detto...

Ricordo che avevi accennato a questa perdita... Anche io pigolo da anni per un bell'albicocco personale, ma qui arrivano cipressi, olivi, cachi, gelsi, tutto fuorchè albicocchi.
Benvenuto al ragazzo, spero che godrete a lungo della reciproca compagnia! Solo un suggerimento: per ricambiare in anticipo la cortesia della sua ombra, tenetelo a letto con voi almeno fino a primavera! Con questo gelo, non lo posso pensare tutto solo, fuori, al freddo...
Dani

Gallinavecchia ha detto...

@ Dani - anche io non pensavo fosse il momento migliore, con questo freddo, ma mi sono dovuta ricredere... pare proprio che il momento ideale per mettere a dimora un albero da frutta sia a fine autunno, quando è completamente a riposo, nonostante il gelo. Mah... che dici, vado fuori e gli porto una sciarpa? ;)

VerdeSalvia delle colline di Firenze ha detto...

Sister, "fine autunno" non significa i 10 cm di neve che abbiamo fuori... Altro che sciarpa, portagli il Moncler!
E scende giù dal ciel......
Notte bianca,
Dani

Maurice ha detto...

Aspettando che fiorisca il nuovo ospite, accontentati dei miei auguri: buon Natale ed un ottimo 2010.

miciapallina ha detto...

Tu sei una forza.
Tu sei una vera forza.
Ti abbraccio forte, così un po di quella forza forse tocca anche me.

nasinasi

chiara ha detto...

Ciao,
mentre leggevo il post pensavo che tu dessi il benvenuto a una mico, a un cane, poi ho guardato il predecessore e ho capito!
Anche noi trattiamo le nostre povere piante con grande affetto, forse la tua maniere così deliziosa di prenderli in considerazione contagerà anche noi.

marti ha detto...

benvenuto!!!!!!!!!!!!!!!!! aspettiamo i frutti...:) e complimenti per il tuo blog!!!

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin