martedì 9 ottobre 2007

Ti ringrazio


Mi ha fatto piacere incontrarti, rivederti, sentirmi nuovamente accanto a te. Era un bel po’ di tempo che non venivo a casa tua, che non ascoltavo le tue parole, che non avvertivo la tua presenza. Nei miei pensieri ci sei sempre stato e questo tu lo sai bene. Sei nelle gocce di rugiada che imperlano i petali dei fiori, nei raggi di sole che scaldano i cuori, nello sguardo un po’ appannato di mia figlia quando si sveglia al mattino, nelle mie mani che impastano, scrivono, amano. Tu ci sei sempre e anche io questo lo so bene. Come so bene di essere un po’ pigra e sempre troppo piena di cose da fare. E così rimando spesso, al giorno dopo, alla settimana seguente, al mese successivo. Ma ti penso. Come due vecchi amici del cuore e dell’anima che non si vedono spesso e si telefonano solo raramente, nelle occasioni speciali, ma che sanno di esserci, l’uno per l’altro, in qualsiasi momento, sempre. Forse non basta, ma io sono fatta così. Domenica però sono stata felice di essere lì a casa tua, seduta sulla panca di legno, mentre le labbra ricordavano perfettamente parole da troppo tempo dimenticate e il mio sguardo ti cercava nella luce che filtrava obliqua dalle vetrate policrome e cadeva sulla testolina bionda di mia figlia che, seduta in prima fila, iniziava quello stesso percorso che anche io iniziai tanti anni fa. E non credere che se non vengo più spesso da te sia perché ho dimenticato. Ma so che anche questo tu lo sai bene. Ed è per questo che ti ringrazio, Gesù.

7 commenti:

Bibi ha detto...

non lo trovo più, io.
bacio

stenet ha detto...

Belle parole...complimenti!Ora non interrompere quel percorso iniziato da tua figlia e magari prova a riprenderlo anche tu!

LA CONIGLIA ha detto...

il mio problema è che Lui lo sento. Ma non nei suoi ministri :(

sandra ha detto...

Cara amica, questa mattina sono andata a trovarlo anche io, in un uggiosa giornata ottobrina, persino troppo fredda per essere l'inizio del mese. o forse era il freddo che avevo dentro.
Esami ritirati.Una persona cara in difficoltà.speriamo che vada tutto bene.ed io non sapevo dove andare cosa fare.non sapevo se parlare con qualcuno e per dire cosa ,poi.
alla fine sono entrata e ho parlato con me e con lui. spero che mi abbia ascoltato.credo che lo abbia fatto. CREDO, di si.
ha ragione la coniglia. non servono i ministri.lui è sempre lì.solo per noi.
un bacio grande

Naurwain ha detto...

anche io ogni tanto lo ritrovo. nella sua casa entro vuota e ne esco piena. non capita più così spesso come allora, ma lui è sempre lì.

lucetta ha detto...

Lui c'è sempre, aspetta il nostro saluto, solo che quasi sempre noi ci ricordiamo di Lui quando abbiamo bisogno, ma Lui c'è sempre nella gioia e nel dolore.grazie di avermelo fatto ricordare ora.

Giovanna ha detto...

è bellissimo quelloche hai scritto... grazie , è come se lo avessi fatto un po anche per me.

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin