giovedì 4 ottobre 2007

Cake alle olive e speck


Seguendo parzialmente una ricetta che avevo trovato qualche tempo fa e aggiungendoci un po’ del mio, ieri ho sfornato questo fragrante cake salato, che si è rivelato semplice e gustoso, ottimo come piatto unico da servire con una fresca insalata di misticanza e un pinzimonio di crudité. L’ho immaginato anche su una allegra tovaglia a quadri durante una scampagnata o facente parte del buffet di una simpatica cena in piedi e trovo che in entrambi i casi non si sentirebbe affatto fuori posto.

Ingredienti:
250 gr. di farina
4 uova
1 bicchiere di vino bianco
1 bicchiere di olio extra vergine di oliva
2 cucchiai di senape medio-forte
100 gr. di groviera grattugiato
150 gr. di speck piuttosto morbido, a dadini
200 gr. di olive verdi snocciolate
1 bustina di lievito
pepe verde

Preparazione:
In una ciotola versare il vino bianco e sciogliervi dentro la senape, aggiungere l’olio e mescolare bene. Incorporare le uova e con l’aiuto di una frusta amalgamare il tutto. Macinare del pepe verde e mescolare, senza salare. Versare la farina e infine il lievito. Quando l’impasto sarà ben cremoso, aggiungere i dadini di speck, le olive e il groviera grattugiato. Foderare uno stampo da plum cake con carta da forno imburrata e versarci l’impasto. Cuocere in forno a 180° per circa 40 minuti. Servire tiepido.

10 commenti:

Maurice ha detto...

Bella ricetta. Voglio provarla nella versione in stampino monoporzione, tipo muffin.

Bibi ha detto...

uuuuuuuuuu.....buono questo......lo faccio domenica.
bacio :)

LA CONIGLIA ha detto...

ma che bbbbbbuonoooo!!!Ci voglio provare anche io...

Marzo: ha detto...

Ciao tesora, il lievito è quello per i dolci o il secco per i salati?

Gallinavecchia ha detto...

@ Maurice - sono lusingata ;-) Poi fammi sapere come viene la muffin-versione.
@ Bibi e Coniglia - provare per credere!
@ Marzo - lievito istantaneo per focacce e torte salate (io ho usato quello Paneangeli)

sandra ha detto...

buonooooooooooo!!! mi vuoi far sbavare davanti al pc, vero??? Ho una fame cara.. che non hai idea!
p.s. ho fatto i compiti anche io,neh!! meme 8... ;-)))
bacioni e buon week
untoccodizenzero

Maurice ha detto...

Complimenti. E' venuto stupendo. Bisogna ridurre il tempo di cottura a 25 minuti. Abbattuto e rigenerato rimane perfetto.
Sto pensando di metterlo in menu con una salsa particolare ed un accompagnamento che è in fieri: ti devo i diritti d'autore. Potrei chiamarlo Il tortino della Gallina :-))

Gallinavecchia ha detto...

@ Maurice: ne sarei onorata! Il nome che proponi sarebbe perfetto ;-) e come diritti d'autore che ne dici di contraccambiare con la ricetta della salsina, quando l'avrai creata? :-))

Anonimo ha detto...

Ricetta stuzzicante!

Ho copia-incollato e stampato. Da usare prestissimo!

Un bacio :-) !

Cristina

fux ha detto...

Questo mi era sfuggito!
Quando lo faccio, ti so dire.
Ciao.
Franci

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin