mercoledì 2 gennaio 2008

Penso e ripenso

Penso che l’autobus fila veloce stamani che per tanti è ancora vacanza e ripenso a quell’abete un po’ curvo che vedevo al mattino appena aprivo gli occhi e le imposte. Penso al mezzo trasloco incombente che sarebbe più facile fosse un trasloco intero e ripenso al sole che faceva brillare la neve neanche fosse stata cosparsa di glitter e paillettes. Penso al frigorifero tristemente vuoto da riempire al più presto e ripenso a quei pranzi profumati di canederli, burro fuso e kaiserschmarren di mirtilli rossi e zucchero a velo a profusione. Penso che sarà dura convincere la picci a fare i compiti stasera mentre il Nintendo DS occhieggia invitante dalla mensola e ripenso ai suoi occhi sfavillanti sotto il passamontagna, zigomi rossi come melagrane e al collo medaglie d'argento di piste nere, risate e capitomboli. Penso che è proprio Gennaio di gelo e di brina e che un po' di abbronzatura mi sta proprio bene e ripenso ai miei sci infarinati come pesci da friggere mentre salgono zigzagando la scia dello skilift. Penso che tra pochi giorni si parlerà di saldi e di sconti e chissà se riuscirò a concedermi quel cappottino e ripenso a quel tramonto rosa e poi viola e poi arancio e infine rosso e il mio dito intirizzito che non riusciva a staccarsi dall'otturatore. Penso che il calendario nuovo di zecca a breve sarà pieno di annotazioni, post-it e appuntamenti da prendere e da annullare e ripenso a mio marito che si trasformava velocemente in un puntino viola all’orizzonte lasciando dietro di se una esse infinita in mezzo a tante altre e sbuffi di neve polverosa. Penso che stamani la voglia proprio non c’è e che ogni scusa è buona per farsi gli auguri o solo due chiacchiere sorseggiando un caffè e ripenso a quei giorni bianchi e dorati, lenti e sinceri, pieni di tutto e di niente. Che, ne sono sicura, resteranno a lungo dentro di me.

11 commenti:

LA CONIGLIA ha detto...

Questi pensieri sono meravigliosi perchè mi hanno fatto fare una piccola fuga verso una vacanza che non ho mai provato...mille auguri per un anno pieno di ricordi belli come questi :)

giulia ha detto...

Tornare non è mai facile, specialmente se si è stati così bene! Un augurio a tutti voi che il 2008 sia un anno speciale! giulia

Suysan ha detto...

Che vacanza meravigliosa!!!!!!!sicuramente non la dimenticherai....
Auguri di Buon Anno

sonia ha detto...

Ben tornata e auguri! Che questo 2008 sia ricco del caldo dei canederli e del dolce dei kaiserschmarren!

Naurwain ha detto...

Bentornata e buon anno! Sono d'accordo con te: quando le feste passano, specie quelle di Natale, mi lasciano sempre con uno strano magone... sarà che le aspetti preparando i regali e organizzando le ferie che poi puff, in un attimo svaniscono... e io mi ritrovo qui fra pacchi e traslochi con la mia dolce metà già in terra danese!! sicura che non sto sognando?? un abbaccio

Anonimo ha detto...

Ahhhh, se le vacanze si ricordano in questo modo, significa che erano proprio quello che ci voleva, per voi, in quel momento, in quei luoghi, con quei meravigliosi canederli..... Buon anno
Altivelis

ruben ha detto...

E' proprio questo il bello della vacanza, quando ti rimane il sapore in bocca e non hai mai pensato nemmeno per un istante "casa dolce casa"... Gennaio è il mese più brutto, sì. Però si va verso la primavera e magari verso una mini vacanza...
Buon anno!

Annachiara ha detto...

La morale è "magnamo per dimenticare"?
Tanti auguri bella gallina mia che t'ho mangiata il primo dell'anno in un fantastico brodo!

piccolè ha detto...

Una bella vacanza, a parte la neve che non ti invidio per niente!! Un bacione e buon anno.

Bibi ha detto...

ciao belè io sono tornata dalle nevi Svizzere e ci ho lasciato il cuore (anche se non scio)......
però ho un favore da chiederti: mi aggiorni il link se mi tieni tra i blog che leggi? perchè per un problema ho dovuto aprire un blog nuovo (l'altro non editava più) e adesso sono qui:

http://numerodue.leonardo.it/blog

grazie e ...consolati con i saldi!!! io ci sto provando :))
Bibi

thecatisonthetable ha detto...

Quel bianco che luccica, e quel freddo che scalda.
Spatzle, e cioccolata calda.
Scarponi rigidi, e pile morbidosi.
Il turno di dicembre è finito... attendo con il cuore ansioso quello di febbraio!
Bentornata!!!

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin