mercoledì 19 dicembre 2007

Filastrocca

Filastrocca di neve lucente e ghiacciata
ninnananna di notte buia e stellata
gli abeti risplendono di mille fiammelle
le calze nascondono le tue caramelle.
Gli sguardi si incrociano pieni di amore
sperando che nasca un mondo migliore
che arrivi in silenzio come il bambinello
e riesca a cambiare anche il nostro cervello.
La terra è macchiata da troppi dolori
disastri violenze e improvvisi bagliori
che l’oro e le stelle non posson coprire
ed io non riesco a guardarti dormire.
I volti dei bimbi mi danno speranza
girotondo di pace e infinita alleanza
abbracciami stretta in questo momento
ascoltiamo col cuore questo cupo lamento.

3 commenti:

LA CONIGLIA ha detto...

...che la notte un pò di sereno porterà
un sorriso, un bacio, che dolce sarà!

Bibi ha detto...

e invece se provassimo a creare una risata invece di un cupo lamento??
:)
Bibi

LauBel ha detto...

che bella riflessione in rima!
grazie anche a te!
:-)
Buonissimo Natale!!

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin