sabato 8 settembre 2012

In attesa di domani

Chiuso lo sportello del forno e messo a cuocere il dolce per domani, eccomi qui ad aspettare questo sabato settembrino che mi porterà ancora una volta al Poggio, in mezzo alle vigne, agli olivi, ed ai fichi naturalmente, visto che proprio quest’ultimi sono il simbolo assoluto della giornata che si svolgerà a casa della mia sorellina, per l’edizione duemiladodici della mitica Ficata. Stavolta lo dico prima che la Ficata sarà una gran ficata, perché da vecchia ficara qual sono, come chiamasi le avvezze a tale manifestazione di fine estate sulle colline fiorentine, so per esperienza che sarà una bellissima giornata, fatta di abbracci e di risate, di un lungo tavolo sull’aia imbandito di ogni ben di Dio, di chiacchiere fino a notte fonda e di bambini di ogni età a giocare e rincorrersi nei campi, oltre ovviamente alla raccolta dei famosi fichi della Dani, a cui nessuna saprà resistere, nemmeno se munita di tacco dodici, che come si vocifera qualche impavida indosserà sprezzante del caldo e delle zolle del Chianti. Pare che una leggenda del luogo racconti addirittura di una raccolta migliore proprio se effettuata dall’alto di un bel plateau scamosciato e peep toe. Per quanto mi riguarda, sfiderò la malasorte ed mi accontenterò di un magro raccolto in Birkenstock, onde scongiurare il terribile effetto cotechino in cui si trasformano i miei piedi dopo solo un paio d’ore di tacchi. In ogni caso, sconsiderate ficare in decolleté a parte, non vedo l’ora che le lancette girino ed arrivi il mezzogiorno di domani, ora in cui si apriranno le danze. Conosciute, sconosciute, figli e mariti al seguito o super single partite solissime e alla chetichella, maledette toscane, nordiste, sudiste o autoctone, quello che ci legherà e ci accomunerà tutte quante sarà la voglia di stare insieme, di conoscerci, di parlare così tanto da slogarci le mascelle, di ritrovarci emozionate a combattere le lacrime e veder brillare la stessa luce in tutti i nostri occhi. Nell’aria si sta diffondendo l’inconfondibile dolcissimo profumo del mio cheese cake, tra poco sarà il momento di toglierlo dal forno. Nel frattempo penso a domani, e sorrido. Ancora una volta grazie, sorellina.

6 commenti:

emme ha detto...

non vedo l'ora!!!
m.

DaniVerdeSalvia ha detto...

Dolce sorellina, averti avuto qui due volte in due giorni, aver visto le nostre bimbe dormire abbracciate e giocare insieme come le cugine più affiatate non ha prezzo.
Per tutto il resto... c'è la ricetta della tua cheese cake, GNUMMMM! ;))))
Sis

reb ha detto...

ho il mio blog!!!!
www.schizzoveloce.blogspot.it
grazie x il suggerimento, ora c'è solo da divertirsi :))))

Rebecca

mik ha detto...

ciaaaooo!!!la ricetta della cheese ,please!!! deliziosa!!!! saluti mik

diamanterosa ha detto...

ohi, Gallinella, che fai giovedì?


sì, hai capito bene.


L.

Gallinavecchia ha detto...

@ Diamanterosa - ...giovedì? ...GIOVEDI'? ...come che faccio giovedì?? così mi metti l'ansia Lau! ti scrivo immantinente!! :))

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin