martedì 25 agosto 2009

Tre libri

Andare in libreria per me è sempre una gioia. Andarci con te lo è ancora di più, lo è sempre stato. Mi piace guardarti scegliere i libri, valutarli, leggere attenta la trama, studiare le copertine, i colori, le immagini, poi voltarti e chiedermi tu che ne pensi mamma? E quando resto sul vago, non dandoti il consiglio finale che vorresti, ma limitandomi a dirti quello penso di ciascuno senza sbilanciarmi troppo, tu ti indispettisci e dici che non ti aiuto, ma in realtà quello che sto facendo è proprio quello. Ti sto aiutando a crescere, a diventare grande, ad acquistare la tua indipendenza, pian piano, partendo dalle piccole cose, come la scelta di un libro, che ti farà sognare e ridere e forse anche piangere, chissà, ma l'avrai scelto tu. Allora cominci a restringere il campo, ed i dieci o più volumi iniziali che avevi raccolto dagli scaffali cominciano a diminuire, questo lo prendo un'altra volta, questo forse è da grandi, questo credo sia troppo simile a quello che ho già letto... ma nonostante tutte le buone intenzioni, non riesci mai a restringere la selezione ad uno soltanto, il tuo cuore è diviso a spicchi, sempre perlomeno tre, e li guardi e li rimiri, li apri, li annusi. Poi mi guardi, senza parlare. Ed io senza parlare, capisco. Oh, come capisco. Li acquistiamo tutti, sempre. Del resto tre è il numero perfetto.

8 commenti:

beta ha detto...

Ahhh.... come la capisco! Che pena dover scegliere.... ;-D

Marlene ha detto...

chissa se riuscirò a trasmettere alla rana la mia stessa passione per la lettura, ha appena un anno, ma i libretti che ho comprato, un infinità, li morde, li lancia, li usa come mattoncini, e quando cerco di leggerle qualcosa lei non resta ad ascoltarmi neanche un attimo, hai qualche idea da suggerirmi?

Gallinavecchia ha detto...

@ Marlene - direi che è normale, anche la pulcina a quell'età li mordicchiava e li riempiva di pappa! Poi pian piano ha iniziato ad interessarsi alle figure e a ciò che io le raccontavo, per passare poi a storielline e filastrocche che le leggevo facendo "le voci" ed approdare infine alla lettura (mia) a voce alta la sera prima di dormire. Ritrovarmela un'accanita lettrice è stata una conseguenza :)

PaolaFrancy ha detto...

io credo che sia quasi un obbligo trasmettere ai nostri figli la passione per la lettura, anche se non è detto che si riesca nell' intento ...
marlene, credo sia normale a quell' età. vedrai che tra poco, come diceva "gallinavecchia" comincerà ad interessarsi alle figure, ecc.
tu leggi, leggi, leggi e basta. anche se non ti ascolta.

gallinavecchia: è da un po' che ti leggo ... credo che tu stia crescendo la tua bimba in un modo meraviglioso.



ciao, paola

Gallinavecchia ha detto...

@ paola - anche io è da un po' che ti leggo... e anche io credo di poter dire altrettanto :)

LA CONIGLIA ha detto...

anche io non riesco mai a scegliere...e spesso anche io ne prendo tre, sarà una mania di noi lettrici incallite :) P.S. ma la saga di twilight poi l'hai finita?

Gallinavecchia ha detto...

@ la coniglia - della saga di Twilight ho letto solo il primo ed il secondo.. dovrò sbrigarmi a leggere gli altri se non voglio essere superata dai film che stanno girando alla velocità della luce! ;)

Marigio ha detto...

io adoro i libri, mi piace l'odore della carta,mi ricordo che da piccola dormivo con il mio libro preferito sotto il cuscino,purtroppo mio figlio mi fa dannare ,proprio non ne vuole sapere...a 15 anni forse si ha altri interssi.

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin